Crotone


CPT/CIE DI CROTONE
Il Centro di Identificazione ed Espulsione di Crotone – già Centro di Permanenza Temporanea nonché Centro di Accoglienza – si trova in Località Sant’Anna, sull’Isola di Capo Rizzuto, e sorge all’interno di un’ex area aeroportuale dell’aeronautica militare. Dopo avere svolto la funzione di CDA dalla sua effettiva attivazione avvenuta nel 1998, nel 2004 è stato convertito in CPT e poi in CIE.
È stato pensato per detenere un massimo di 129 reclusi, e la sua gestione è sempre stata affidata alla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.
Dopo una prima temporanea chiusura dell’aprile del 2009 per svolgere i lavori di ristrutturazione dopo una dura rivolta dei detenuti, a seguito del decesso di Moustapha Anaki del 10 agosto 2013, il CIE è stato nuovamente chiuso perché reso inutilizzabile dai reclusi in rivolta i quali lo hanno completamente devastato.
Nonostante questo però, il CIE è stato riaperto il 1 settembre 2015, ancora sotto la gestione delle Misericordie d’Italia.